Individuazione della quota dei proventi riferibili alle obbligazioni e agli altri titoli che mantengono l’aliquota del 12,5%

L’aliquota fiscale, a partire dal 1° gennaio 2012, è applicata su una base imponibile ridotta di una quota dei proventi riferibili ai titoli indicati nel 3° paragrafo della presente circolare, applicando un criterio forfetario di tipo patrimoniale secondo la seguente metodologia:

  • calcolo della percentuale media rilevata sulla base degli ultimi due prospetti semestrali o annuali redatti entro il semestre solare anteriore alla data di distribuzione dei proventi, di riscatto, cessione o liquidazione delle quote dell’OICR. Per i fondi che non avessero ancora redatto alcun prospetto periodico, sarà necessario attendere la redazione di uno solo di questi;
  • la percentuale media varierà ad ogni semestre solare in base alla redazione del prospetti citati nel punto precedente;
  • in caso di fusione di OICR, la percentuale media è determinata tenuto conto della somma dei valori risultanti dai predetti prospetti periodici dei fondi oggetto dell’operazione.

Ad esempio:

  • applicazione della percentuale per le operazioni regolate nel semestre 1/1/2012 – 30/6/2012: media calcolata sulla base dei valori dei predetti titoli (soggetti all’aliquota del 12,5%) risultanti dalla relazione semestrale al 30 giugno 2011 e dal rendiconto annuale 2010;
  • applicazione della percentuale per le operazioni regolate nel semestre 1/7/2012 – 31/12/2012: media calcolata sulla base dei valori dei predetti titoli (soggetti all’aliquota del 12,5%) risultanti dal rendiconto annuale 2011 e dalla relazione semestrale al 30 giugno 2011.

Con particolare riguardo ai fondi che detengano quote di altri fondi, è necessario che i fondi target oggetto d’investimento comunichino ogni semestre la percentuale dei titoli soggetti ad aliquota ridotta (12,5%) detenuti dagli stessi e risultanti dai prospetti periodici secondo la metodologia descritta in precedenza.

Vai alla pagina:

 

  1. Regime fiscale degli OICR di diritto italiano valevole dal 1° luglio 2014